Stefano Tamburini

Stefano Tamburini - Geniale fumettista e designer, è il creatore di Ranxerox ed è fra i fondatori di Frigidaire

[autore]

Stefano Tamburini


Stefano Tamburini nasce a Roma il 18 agosto 1955. Il suo esordio nel mondo del fumetto avviene sulla rivista Combinazioni nel 1974 col personaggio di Fuzzy Rat, un topo musicista e fricchettone. Dello stesso periodo è la collaborazione con Stampa Alternativa, impegnata nella pubblicazione di libri e riviste di controcultura. Finalmente nel maggio del 1977 fonda lo storico periodico di fumetti dall'azzeccato titolo di Cannibale. Ad accompagnarlo in questa avventura vi è Massimo Mattioli e dopo poco si aggiungerà al gruppo, grazie ad un incontro fortuito, il già più noto Filippo Scozzari. Successivo sarà il coinvolgimento di Andrea Pazienza e poi di Tanino Liberatore. Su Cannibale nasce RanK Xerox su testi di Tamburini e disegni dello stesso Tamburini con la collaborazione di Pazienza e Liberatore.

Stafano Tamburini - Illustrazione di Tanino Liberatore
Spettacolare ritratto di un Tamburini-Cannibale realizzato da Tanino Liberatore

Il gruppo di autori collabora anche con la rivista Il male e nel 1980, grazie all'aiuto di Vincenzo Sparagna, nasce la straordinaria avventura della rivista Frigidaire. In questo caso Tamburini si occupa anche della veste grafica e dell'impaginazione della rivista. Frigidaire prosegue il discorso di Cannibale con più mezzi e possibilità, dimostrandosi rivista in largo anticipo sui tempi sia come contenuti che come innovazioni grafiche, artistiche e culturali e come capacità di recepire la realtà e le tendenze. Su Frigidaire proseguono le storie di Ranxerox su testi di Tamburini e disegni di Liberatore, con un successo straordinario per il personaggio, ancora oggi oggetto di culto. Inoltre Tamburini realizza illustrazioni, disegni e sperimentazioni varie nel campo del design, del fumetto e della comunicazione. Realizza il fumetto Snake Agent alterando con la macchina fotocopiatrice le strisce di un fumetto americano degli anni anni 40, l’Agente Segreto X-9, disegnate da Mel Graff e rielaborandone, con la consueta carica grottesca, i dialoghi e le storie. Si occupa persino di critica musicale sotto apposito pseudonimo di Red Vinile.
La sua creatura più famosa, Ranxerox, viene tradotta e venduta in numerosi paesi. Nel frattempo Tamburini alterna l'attività di fumettista (oltre che su Frigidaire, su Zut, Tempi supplementari e Vomito) con l'attività di designer pubblicitario.
Il corpo senza vita di Tamburini viene trovato a distanza di diversi giorni dalla morte (presumibilmente per overdose) nell'aprile del 1986. Numerosi sono stati gli omaggi degli amici fumettisti alla sua morte, con vignette che ne ricordavano il genio ed i suoi personaggi in lacrime; spicca fra le opere la breve storia di Andrea Pazienza "Una cielofonata da Stefano Tamburini" che sottolinea, oltre al genio di Tamburini, l'aridità di editori e critici pronti a dimenticare in breve tempo un grande artista. Il tempo ha reso giustizia e le sue opere (non solo Ranxerox) continuano ad essere ristampate e vendute con successo a vent'anni dalla sua morte.

(01/12/2008)

Le storie di Stefano Tamburini
elenco completo
I fumetti di Stefano Tamburini
elenco completo
Gli albi di Stefano Tamburini
elenco completo
Link relativi a Stefano Tamburini
Sito ufficiale su Stefano Tamburini. Il sito contiene biografia, gallery, informazioni sui suoi lavori e sui personaggi da lui creati.
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

autore:
Stefano Tamburini

Schede consigliate

slumberland_ico.jpg
articoli, news e comunicati stampa
Slumberland, l'Enciclopedia del fumetto online
grandi_maestri_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
I grandi maestri
zanardi_at_the_war_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Zanardi at the War