Jacovitti in giallo

Jacovitti in giallo, il surreale umorismo di Jacovitti tra polizieschi, noir e hard-boiled

[albo]

Jacovitti in giallo


Tra i tanti generi (praticamente tutti) affrontati da Jacovitti nel corso della sua sterminata produzione fumettistica un posto di primo piano è rappresentato dal genere giallo ovvero 'polizieschi, noir e hard-boiled del più surreale umorista italiano' come recita il sottotitolo in bella evidenza sulla copertina del volume Jacovitti in Giallo dell'editore Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri.

E' evidente come l'intenzione del curatore del volume, Gianni Brunoro, sia stata proprio quella di dare adeguato risalto a questa deriva interna dell'opera di Jacovitti che nel genere giallo trova una delle sue migliori espressioni.

Intrecci gialli sono spesso presenti nell'opera di Jacovitti sia in fumetti nei quali è facile aspettarseli, come nelle indagini di Cip l'arcipoliziotto, brillante detective nato tra le tavole di Pippo, Pertica e Palla e poi diventato protagonista di avventure autonome, spesso in lotta con il suo nemico giurato, il ladro Zagar, che in fumetti dove la cosa è sporadica o incidentale, come nelle avventure del citato Pippo o tra gli scalcinati tenativi di rapina del gangster da due soldi Jak Mandolino.

Questo volume ospita avventure dei personaggi citati sopra, Pippo, Cip l'aricpoliziotto e Jak Mandolino oltre ad una lunga avventura, la prima in assoluto (del lontano 1957), di Tom Ficcanaso, un giornalista curioso che, suo malgrado, finisce sempre invischiato in complessi intrecci dai fumosi contorni tra l'hard boiled e la spy story.

L'episodio di Jak Mandolino è quello del secondo ciclo di vita del personaggio con il protagonista che ha perso le sue caratteristiche più spiccatamente gangster diventando più semplicemente un modesto mariuolo ed è accompagnato dalla figura del diavoletto tentatore Satanicchio (nome in seguito sostituito col più spiazzante Pop Corn). 

Il volume, come tutti quelli dedicati da Stampa Alternativa al grande Jacovitti, è di dimensioni ragguardevoli, 23x28,5 cm, e cerca di trarre il massimo dalle tavole di Jac lisca di pesce, tuttavia la qualità, vista la difficile reperibilità di originali o copie in buone condizioni, non è sempre altissima. In particolare qualche difficoltà si manifesta negli episodi più densi di vignette (come Pippo in montagna).

Le storie sono spesso proposte con il montaggio originale della prima pubblicazione. Nei casi in cui sono stati apportati dei rimaneggiamenti alle tavole, per agevolarne la pubblicazione nel formato dell'albo, lo si è fatto basandosi su precedenti rimaneggiamenti dello stesso Jacovitti per ristampe delle sue opere; si tratta quindi di adattamenti non arbitrari, che non snaturano né stravolgono la composizione delle tavole.

Il libro è molto curato anche nella parte tecnica; gli articoli di approfondimento sono ampi ed esaustivi e per tutte le storie sono indicati gli estremi di prima pubblicazione e di successive ristampe oltre a curiosità e note varie.

Jacovitti in giallo è un volume brossurato con alette di 164 pagine a colori pubblicato nel mese di settembre 2004. Il costo del volume è di 17,00 €.

Elenco delle storie presenti sul volume:

(20/10/2014)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Jacovitti in giallo
data pubblicazione:
2004
pagine:
164

Schede consigliate

lanciostory_maxi_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
Lanciostory Maxi
th_bhang_n_2_maggio_1990_.jpg
albi
Bhang