La profezia dell'armadillo - Colore 8-bit

La profezia dell'armadillo - Colore 8-bit di Zerocalcare

[albo]

La profezia dell'armadillo - Colore 8-bit


Il volume La profezia dell'armadillo - Colore 8-bit è la opportuna riedizione del primo volume a fumetti di Zerocalcare, l'omonimo La profezia dell'armadillo autoprodotto da Makkox nel novembre 2011 e rapidamente esaurito. Dopo la quarta ristampa dell'edizione realizzata da Makkox diventa evidente come sia necessaria una pubblicazione su larga scala del richiestissimo volume.

Il successo dell'edizione de La profezia dell'armadillo prodotta da Makkox spinge l'editore Bao, già editore di gran parte delle opere del geniale Makkox, a tentare un lancio in grande stile di questa promettente giovane leva del fumetto. Per l'occasione, probabilmente anche per differenziare le due edizioni (dato che l'edizione di Makkox continua ad essere ristampata), Bao aggiunge il non necessario colore (per la tavolozza di Valeria Leopardi) al bianco e nero della precedente edizione del fumetto, da cui l'inserimento dell'indicazione "colore 8-bit" nel titolo del volume, con evidente omaggio alle divagazioni nerd e videoludiche del trentenne Zerocalcare.

Il fumetto, ormai un classico, bestseller di lungo corso (tanto che sembra sia in lavorazione anche un film ispirato all'opera), è in realtà un insieme di brevi storie autoconclusive che concorrono a sviluppare una trama principale. Tutto ruota intorno alla vita quotidiana del giovane quasi-trentenne Zerocalcare, con i suoi interessi un po' nerd, le sue amicizie, le idiosincrasie, la precarietà, in un gioco avanti e indietro nel tempo fra l'infanzia/adolescenza e l'età "quasi" adulta. Il monotono scorrere della vita di Zerocalcare viene in parte sconvolto dalla notizia della morte di una sua ex compagna di classe, di cui è sempre stato segretamente innamorato senza il coraggio di dichararsi. Ad accompagnare il ragazzo nelle sue piccole avventure quotidiane troviamo vari amici, principalmente l'inseparabile "Secco" e l'immaginario Armadillo, consigliere in stile grillo parlante di collodiana memoria non destinato a fornire buoni propositi bensì strampalate vie d'uscita per salvaguardare la tranquillità quotidiana sino al limite dell'autolesionismo.

Il fumetto è un piacevole alternarsi di divertimento e malinconia, un umorismo dolceamaro che coinvolge e talvolta commuove farcito da elementi pop e citazionistici cari alla cultura dei trentenni.

La gran parte degli episodi che compongono la vicenda principale, tutte storie brevi di lunghezza variabile tra 1 e 6 tavole, può essere letta autonomamente, senza perdere leggibilità rispetto alla trama complessiva.

La profezia dell'armadillo del titolo è nella sostanza "qualsiasi previsione ottimistica fondata su elementi soggettivi e irrazionali spacciati per logici e oggettivi, destinata ad alimentare delusione, frustrazione e rimpianti, nei secoli dei secoli".

Il volume è in definitiva un piccolo classico moderno che ha lanciato Zerocalcare tra i più affermati fumettisti italiani del momento. L'albo vanta una prefazione firmata da Makkox (la stessa del volume autoprodotto), come sempre geniale, imprevedibile ed esilarante anche in una semplice prefazione.

L'albo La profezia dell'armadillo è un brossurato con alette di 17x21 cm, foliazione di 148 pagine, stampa a colori, del costo di 16 euro, portato nelle librerie da Bao Publishing a partire da luglio 2012. In coda al volume, come da tradizione, l'interpretazione del cane Cliff del logo Bao firmata da Zerocalcare.

Storia presente sul volume:

ordinestoriafumettoautoricoloretipopagine
1La profezia dell'armadilloZerocalcare, Zerocalcare, Leopardicoloreracconto completo136 pagine

(26/03/2014)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
La profezia dell'armadillo - Colore 8-bit
data pubblicazione:
2012
editore:
formato:
17 x 24 cm

Schede consigliate

howard_flynn_ico_1.jpg
collane, riviste e fanzine
Howard Flynn
ballata.jpg
graphic novel ed episodi
Una ballata del mare salato