Isabella. Eros tascabile

Isabella. Eros tascabile (100 anni di fumetto italiano n. 30)

[albo]

Isabella. Eros tascabile


Il penultimo volume della collana 100 anni di fumetto italiano torna ad occuparsi del fumetto erotico (dopo il secondo numero della serie intitolato Manara. Eros d'autore) ed in particolare si concentra sui pocket erotici tascabili che dalla fine degli anni '60 e soprattutto negli anni '70 imperversano nelle edicole.

Questo albo, intitolato Isabella. Eros tascabile, rappresenta sicuramente un volume molto interessante per i molti appassionati del genere ma purtroppo non è fra i più completi della serie, proponendo come molto spesso accade in questa collana, pressocché un unico personaggio. La scelta di non ridurre la dimensione delle vignette (scelta differente rispetto a quella operata per il volume dedicato a Lo Sconosciuto di Magnus, altro fumetto originariamente pubblicato in formato pocket, che ha potuto vantare un maggior numero di storie) ha comportato l'inserimento di 2 soli episodi del fumetto Isabella (anche nota come La duchessa dei diavoli) all'interno del volume.

Restano così esclusi numerosi fumetti altrettanto interessanti dello stesso periodo e genere. Per citare almeno alcuni di questi grandi esclusi non possiamo non fare il nome della Biancaneve illustrata da Leone Frollo, del Barone Rosso illustrato da Ferdinando Tacconi, dello straordinario Necron o delle maliziose novelle erotiche firmati da Magnus o anche più castamente della Gesebel di Magnus e Bunker (quest'ultimo autore incredibilmente ignorato nell'intera collana dei 100 anni di fumetto italiano senza ottenere la pubblicazione di alcun fumetto, pur essendo ovviamente citatato più volte nelle sezioni antologiche).

Gli episodi pubblicati per il personaggio di Isabella sono entrambi realizzati dalla coppia Renzo Barbieri - Sandro Angiolini (autore molto apprezzato che vanta una folta schiera di ammiratori) e sono i primi due episodi della serie (originariamente pubblicati nell'aprile 1996). L'edizione proposta delle due storie è però una versione rielaborata per una ristampa del 1969, contenente modifiche e nuove vignette realizzate su testi di Giorgio Cavedon.
Le storie in questione sono La duchessa dei diavoli e Nelle spire del Barone.
Si può sottolineare come, essendo il fumetto Isabella il capostipite del fumetto erotico tascabile ed essendo entrambe le storie datate 1966, l'aspetto sexy di questi 2 episodi possa sembrare alquanto casto al lettore moderno. Col tempo e progressivamente i pocket erotici si potranno permettere contenuti più espliciti, ma sono queste storie per certi versi ingenue ed ancora piacevoli da leggere che hanno rappresentato un fondamentale ruolo sia nel mondo del fumetto che nel contesto sociale degli anni '70.

Per il resto troviamo un estratto (25 tavole) dell'episodio L'inaudita crudeltà (scritto da Roberto Renzi) del personaggio di Jolanda de Almaviva, avventure piratesche in salsa sexy; si tratta del primo episodio disegnato da Milo Manara per la serie ma del 14mo episodio totale.

Interessante l'apparato redazionale che ripercorre la storia dei pocket erotici italiani capaci di spaziare fra le epoche ed i generi, dalle avventure storiche con personaggi come Messalina e Lucrezia a quelle fiabesche di Biancaneve e Cenerentola al western di Vartán, l'indiana bianca, dalle avventure belliche di Helga a quelle in chiave nazista di Hessa.

Elenco delle storie presenti sul volume:

ordinestoriafumettoautoricoloretipopagine
La duchessa dei diavoliIsabellaBarbieri, Cavedon, Angioliniepisodio 1126 pagine
Nelle spire del baroneIsabellaBarbieri, Cavedon, Angioliniepisodio 2122 pagine

(21/04/2010)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Isabella. Eros tascabile
data pubblicazione:
2010
collana:
pagine:
308

Schede consigliate

furari_taniguchi_comic.jpg
graphic novel ed episodi
Furari. Sulle orme del vento
avventure_tintin_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
Le avventure di Tintin
malefosse_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
I sentieri di Malefosse