Conad

Conad, una rapina dai toni pulp in un rocambolesco episodio di Barokko

[storia]

Conad


Galleria immagini

Conad è l'episodio più grottesco e frizzante di Barokko, un movimentato fumetto on the road nel quale il protagonista Barokko lascia quasi completamente spazio al pittoresco bandito Sandokan, vero protagonista delle vicende.

Max Koslovich detto Sandokan è un schizzato criminale che, appena evaso da un manicomio criminale, sente il bisogno di lanciarsi in una delle sue roboanti imprese.

In quattro, tre uomini e una donna, ed armati di tutto punto, persino di un bazooka, Sandokan e i suoi compari assaltano un furgone blindato e trafugano 450 milioni di dollari. 
Ma la rapina non va come dovrebbe e il gruppo cerca una disperata rocambolesca fuga inseguito dalle volanti della polizia; lo scontro finale avverrà sulla cima di un panoramico ipermercato Conad.

In tutto questo Barokko si limiterà a seguire le tracce di Lucio Motta, uno dei componenti della banda, per conto del fratello Gioacchino, apprendendone poi la morte in tv.

In Conad tutto è violento, eccessivo, disturbante, ironico, allegramente pulp ed esuberantemente pop. 

Il segno di Bacilieri, più pulito e tendente ad una chiarezza che mancava nei primi episodi, lascia intravedere il futuro stile dell'autore. La costruzione delle tavola si fa sempre più ardita, pur nel mantenimento di una griglia abbastanza rigida, soprattutto grazie all'uso incisivo e continuo del lettering e delle onomatopee. 

Questo episodio di Barokko è stato pubblicato su Comic Art n. 98 nel mese di dicembre 1992 e poi riproposto sul volume Barokko pubblicato nel 2004 da Black Velvet Editore. 

(19/09/2013)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
storia:
Conad
data pubblicazione:
1992
pagine:
24

Schede consigliate

pinkerton_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
Pinkerton
th_bhang_n_10_gennaio_1991_.jpg
albi
Bhang
storie_soldati.jpg
graphic novel ed episodi
Storie di soldati
th_totem_n_6_nuova_frontiera_.jpg
albi
Totem
battaglia_ico_1.jpg
collane, riviste e fanzine
Dino Battaglia