Valzer con Bashir

Valzer con Bashir, drammatico resoconto a fumetti del massacro di Sabra e Chatila

[storia]

Valzer con Bashir


Galleria immagini

Valzer con Bashir è il doloroso viaggio di un soldato israeliano, Ari Folman, nella propria memoria, alla ricerca di ricordi cancellati; i ricordi della guerra del Libano del 1982 e, soprattutto, i ricordi del massacro di Sabra e Chatila, barbaramente operato dalle Falangi libanesi ai danni dei campi profughi palestinesi sotto lo sguardo indifferente dell'esercito israeliano.

Tutto prende il via quando un amico di Ari, Boaz Rein, gli racconta lo strano sogno che lo perseguita da due anni: una muta di ventisei cani lo insegue per sbranarlo. Sono i cani che l'uomo a ucciso durante la guerra, per agevolare l'ingresso silenzioso dei soldati israeliani nelle città e nei villaggi, tornati dopo vent'anni alla ricerca di un perché.
Lo strano racconto rende inquieto Ari, il quale si rende conto di non aver nessun ricordo legato al tempo in cui era nell'esercito e partecipava alle operazioni militari. L'uomo, ormai adulto, inizia un percorso alla ricerca dei ricordi, contattando gli uomini al fianco dei quali ha combattuto, per farsi raccontare gli eventi e tentare di recuperare la memoria che il cervello, come meccanismo estremo di autodifesa, sembra aver rimosso.
Le testimonianze raccolte, unite alla conoscenza dei fatti storici, faranno lentamente riaffiorare le drammatiche scene di guerra che avevano segnano la vita del giovane diciannovenne, questa l'età di Ari al tempo della guerra; visioni che parlano di bambini armati di lanciarazzi rpg, di carri armati affollati di soldati vittime di imboscate, di irreali aereoporti completamente deserti dai quali non si leva in volo alcun aereo, di cecchini nascosti tra le rovine di grattacieli. Ed è proprio sotto il fuoco dei cecchini che si svolge il valzer con Bashir del titolo, quando un soldato israeliano sembra improvvisare una danza per schivare i colpi dei cecchini mentre sullo sfondo fà bella mostra di sé un gigantesco manifesto di Bashir Gemayel.

Il viaggio nella memoria di Ari terminerà con il ricordo più doloroso, quello più difficile da far affiorare, il ricordo del massacro di palestinesi ad opera delle falangi libanesi nei campi profughi di Sabra e Chatila. Un massacro che è la rappresaglia delle Falangi Libanesi per la morte del loro leader, Bashir Gemayel, assassinato in un attentato il 14 settembre 1982. Due giorni dopo, il 16 settembre, le milizie cristiano-falangiste entrano nei campi profughi di Sabra e Chatila con l'obiettivo dichiarato di stanare i terroristi nascosti nei campi; l'appoggio ai falangisti ed il controllo dei campi per evitare fughe di terroristi viene garantito dall'esercito israeliano, che tuttavia non prende parte attiva alle operazioni ma si limita ad osservarle dai tetti degli edifici adiacenti i campi palestinesi. 

Ben presto i militari israeliani si rendono conto che quello che i miliziani stanno compiendo è un vero e proprio eccidio che non risparmia donne e bambini. Contattare il comando israeliano ed il Ministro della Difesa, Ariel Sharon, non servirà a fermare un massacro che sembra non interessare a nessuno.

Il fumetto si chiude con delle fotografie dell'eccidio, delle immagini agghiaccianti di morti ammassati per le strade che riportano bruscamente il lettore ad una realtà che l'utilizzo dell'immagine disegnata potrebbe in qualche modo attenuare. 

Valzer con Bashir è in realtà, prima di tutto, un film d'animazione realizzato nel 2008 dal regista Ari Folman, che è anche il protagonista delle vicende ed era, all'epoca dei fatti, un giovane soldato israeliano di stanza a Beirut. Il film ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e critica, aggiudicandosi tra l'altro il Golden Globe 2009 come Miglior film straniero.
Solo in seguito l'autore ha deciso di trasporre le vicende in una graphic novel.

Il passaggio da film a fumetto non era scontato ed ha presentato numerose difficoltà viste le notevoli differenze tra i due mezzi espressivi, cinema e fumetto, ed ha comportato un intenso lavoro di rimaneggiamento partito dall'elaborazione dai disegni preparatori del film; l'utilizzo dei disegni preliminari, più particolareggiati rispetto ai disegni definitivi delle animazioni, e le necessarie modifiche apportate a dialoghi e scene, hanno permesso di realizzare un'opera autonoma ed efficace che non si limita a proporre in maniera acritica in un fumetto le scene del film, sfruttando al meglio le potenzialità della nona arte.

Lo sceneggiatore del fumetto è Ari Folman mentre il disegnatore è David Polonsky, uno degli animatori del film. 

Il fumetto è stato pubblicato in Italia nel 2009 da Rizzoli Lizard nel volume Valzer con Bashir. Una storia di guerra ed è stato in seguito riproposto, nel 2013, come terzo volume (Valzer con Bashir) della collana Graphic Journalism

(05/05/2013)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Valzer con Bashir

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
Valzer con Bashir
nome originale:
Vals Im Bashir
data pubblicazione:
2009
pagine:
117

testi:
disegni:

Schede consigliate

manuel_montano_1_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Manuel Montano
nina_el_nino__1_ico.jpg
graphic novel ed episodi
La niña
uomo_di_carta_ico.jpg
graphic novel ed episodi
L'uomo di carta
il_pescatore_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Il pescatore