Zona B

Zona B, secondo episodio di Un luogo nella mente tra Kafka e surrealismo

[storia]

Zona B


Galleria immagini

In Zona B, secondo episodio del fumetto Un luogo nella mente di Josep M. Bea, seguiremo le sfortunate vicende di un uomo che si vede soffiar via la testa da un colpo di vento.

Aperta la finestra di primo mattino, l'uomo, non potrà far altro che veder volar via la propria estremità; il tempo di scendere le scale sarà sufficiente perché la testa gli sia sottratta da alcuni teppisti di passaggio. All'uomo non resterà che rivolgersi alla polizia, con tutti i problemi che l'attualità della sua triste condizione può comportare, e successivamente, come ultima possibilità, dirigersi verso l'Ufficio Oggetti Smarriti, nella remota speranza di ritrovare ciò che gli appartiene. 

Più che un'avventura di fantascienza, tema solitamente caro all'autore e in qualche modo collante anche di questo fumetto, Zona B è una storia che si diverte a giocare col gusto dell'assurdo e del paradosso precipitando il protagonista in quello che sembra un vero e proprio incubo kafkiano, fatto di situazioni che, nonostante l'assurdità di fondo, sono destinate a scontrarsi con l'ottusità della burocrazia e di un mondo indifferente.

Zona B è stata pubblicata su L'Eternauta n.  77 nel settembre 1989. 

(08/04/2013)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Zona B

Rivista: Eternauta
comments powered by Disqus