Shitychesky

Shitychesky, fumetto di un imbranato poliziotto creato da Carlos Trillo e Horacio Altuna

[fumetto]

Shitychesky


Shitychesky è un fumetto incentrato sulle disavventure di uno strambo poliziotto della grande mela, Samuel Shitychesky, facente parte del Dipartimento di Polizia di New York.

Shitycehsky e la madre invadente
Samuel Shitychesky e l'invadente madre

E' stato creato nel 1981 dalla coppia Carlos Trillo - Horacio Altuna per la rivista Superhumor; in Italia ha visto la luce sulle pagine della rivista L'Eternauta, sin dal suo primo numero nel marzo 1982.

Di costituzione esile, spesso goffo e decisamente imbranato, Shitychesky non sembra essere il modello di poliziotto perfetto. La pensano così anche al dipartimento di polizia dove Shitychesky non viene tenuto in grande considerazione.
A peggiorare la sua già non brillante popolarità tra i colleghi ci pensano una madre invadente che tratta il suo 'piccolo' come un bambino (non solo in casa ma anche nello stesso dipartimento dove Shitychesky lavora e perfino in tv di fronte a milioni di telespettatori) e l'amicizia con un travestito di nome Johnny/Betty.
Sul lavoro non è il massimo, non ama il rischio e per questo molla facilmente la preda; è inoltre piuttosto distratto (quando non viene distratto dalla madre) con esiti disastrosi sulle missioni affidategli; per questo i suoi superiori gli affidano casi di poco conto o dei quali sperano l'insuccesso.

Shitycehsky ed Emily Lou Meredith, giornalista scomoda title=
Shitychesky ed Emily Lou Meredith, giornalista scomoda

Nel primo episodio viene incaricato di proteggere Emily Lou Meredith, una giornalista 'scomoda', nella malcelata speranza che la povera ragazza venga fatta fuori.
Nel secondo episodio, per via della sua faccia 'da degenerato', viene inviato su un set pornografico per incastrare un fotografo in odore di pedofilia.
Questi sono gli unici due episodi del fumetto, in Italia pubblicati entrambi da L'Eternauta. Il primo, più lungo (46 pagine), pubblicato in sei parti sui primi sei numeri della rivista. Il secondo più breve e autoconclusivo (12 pagine), pubblicato su L'Eternauta numero 32 del dicembre 1984.
 
Il protagonista è un tipo piuttosto imbranato e un po' sfigato, che vive in un appartamento insieme alla madre, una donna un po' ingenua ma soprattutto estremamente invadente che costringe il figlio ad abboffarsi, lo critica di continuo e cerca di tenerlo al riparo da eventuali rischi ed improbabili malattie.
Shity (come viene chiamato spesso dai colleghi) è quindi un piedipiatti, ma molto particolare come avrà modo di accorgersi chi lo frequenta; a fronte dei tanti difetti si dimostra sensibile e colto, ama Debussy e legge Prevert, e si capisce abbastanza presto come sia una persona che probabilmente ha solo scelto il mestiere sbagliato.

Altuna e Trillo creano un personaggio molto umano, con i suoi pregi e le sue debolezze, un po' ingenuo, non comprende i meccanismi del potere e si mette contro politici e potenti ignorando una realtà che li rende praticamente intoccabili. Nonostante questo non siamo di fronte ad un Serpico, ad uno che si scontra col suo distretto di Polizia, con superiori e potenti per la voglia di cambiare il sistema, quanto per l'incapacità di comprenderlo appieno.

Il fumetto è velato da un'amarezza di fondo e pur essendo un'opera sostanzialmente comico-umoristica, è possibile notare delle ben precise critiche sociali ed una rappresentazione della polizia in cui corruzione, violenza ed illegalità sono tanto all'ordine del giorno da passare quasi inosservate.

Shitycehsky infiltrato in un set porno
Shitychesky infiltrato su un set porno

Altuna non disdegna di disegnare le sue conturbanti donnine e il fumetto si colora di erotismo; questo soprattutto nel secondo episodio ambientato in gran parte su di un set pornografico per la realizzazione di foto destinate alle riviste per adulti. Il secondo episodio è quindi più erotico e giocoso ma anche con meno trovate e meno incisivo.
Nel primo episodio l'elemento femminile è rappresentato da una donna politicamente impegnata, Emili Lou Meredith, giornalista che scrive articoli di denuncia spesso relativi al malcostume dilagante nella polizia newyorkese.

Il primo episodio di Shitychesky dopo essere stato pubblicato in Italia da L'Eternauta è stato pubblicato anche da Eura Editoriale prima sulla rivista Skorpio nel 1986 ed in seguito su Lanciostory nel 1988 con il titolo Stronwsky (entrambi i titoli rendono bene il senso del titolo originale Merdichesky).

(27/02/2009)

Le storie di Shitychesky
elenco completo
Gli autori di Shitychesky
elenco completo
Gli albi di Shitychesky
elenco completo
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
Shitychesky
nome originale:
Merdichesky

Schede consigliate

crepax_valentina_ico.gif
collane, riviste e fanzine
Valentina
l_alba_dei_morti_viventi_dylan_dog_ico2.jpg
graphic novel ed episodi
L'alba dei morti viventi