Ava

Ava, sexy papera dal sapore disneyano nel fumetto di Massimo Cavezzali

[fumetto]

Ava


Sgargianti ed allegre tonalità pastello colorano il luminoso mondo di Ava, papera anch'essa allegra e disinibita che scivola su un mondo antropomorfo e adulto, quasi una versione sexy dei paperi di Walt Disney.


La prosperosa papera Ava

I colori accesi ed il disegno morbido e divertente potrebbero benissimo far pensare ad un fumetto per bambini ma le forme dei protagonisti, in particolare delle prosperose 'fanciulle' che affollano le tavole fugano ogni dubbio.
Cavezzali crea il personaggio di Ava nel 1991 per la rivista Il Grifo, una delle tante riviste contenitore che hanno affollato le edicole nel passato, rivista curata da Vincenzo Mollica. Ed è proprio Vincenzo Mollica a trovare il nome ad Ava ('Io avevo in mente una papera, lui un nome da papera' dirà Cavezzali nella prefazione al volume Ava della collana I Classici del Grifo. Sullo stesso volume trova spazio una poesia di Mollica dedicata alla sinuosa papera, caratterizzata dall'essere composta soltanto da rime in -ava.

La prima apparizione del personaggio si ha sul numero 4 della rivista e le sue avventure continuano ad essere pubblicate per tutta la vita editoriale de Il Grifo.
Lo stile e le storie sono estremamente divertenti e surreali, trame giocose che che servono da filo conduttore per le belle ed esotiche ambientazioni e gli assurdi personaggi che si affollano sulle tavole e per la rivisitazione in chiave comica dei grandi miti americani (ma non solo).
Gli Editori del Grifo hanno raccolto buona parte delle prime puntate (quelle pubblicate sulla rivista), tanti episodi autoconclusivi facenti parte di un unico continuum, nel bel volume brossurato Ava.
La rivista Il grifo ha avuto vita breve ma le avventure della seducente papera di Cavezzali hanno trovato continuazione sulle pagine di Comix, questa volta con episodi brevi autoconclusivi. Le avventure realizzate per Comix sono in bianco e nero ed alcune si avvalgono della collaborazione di altri autori: Sauro Ciantini (ed il suo personaggio, il papero Palmiro), Emanuele Zueneli e Andrea Camerini.

Ava e l'amica Bum Bum su Marte
Ava e la sua amica Bum Bum approdano su Marte

La collaborazione con Comix dura fino al 1996; le storie di Ava riprenderanno, in parte in bianco e nero ed in parte a colori, sulle pagine del settimanale Lupo Alberto, dedicato prevalentemente alle storie del Lupo azzurro di Silver. Alcune delle storie di questo periodo sono realizzate da Cavezzali in collaborazione con James Hogg.
In particolare va segnalata la storia lunga (114 pagine, pubblicata a puntate) Il pianeta proibito. In questa nuova serie di avventure Ava viene affiancata da una 'spalla', la gallina Bum Bum, e le ambientazioni cambiano non avendo più come sfondo grandi metropoli o la provincia americana bensì viaggi spaziali e pianeti lontani, colorandosi quindi di atmosfere fantascientifiche ma ugualmente spassose. L'aspetto di Ava si modifica leggermente ma soprattutto pesa l'assenza degli sgargianti colori di Cavezzali.
Le storie spaziali di Ava sono state raccolte nel volume Ava Galaxy edito da ComixCommunity.

La protagonista del fumetto si chiama Ava ed è una papera grassa, morbida e soda, molto seducente e decisamente disinibita. Afflitta da un piccolo complesso per qualche chilo in più (anche se ben distribuito) dà in escandescente se qualcuno sottolinea il fatto che sia sovrappeso; per il resto è una papera 'moderna' che prende tutto con filosofia e si fa scivolare addosso le avversità della vita. E' fondamentalmente romantica e sogna il grande amore anche se non disdegna di divertirsi e godersi la vita.
La sua filosofia è estremamente semplice; quando il Capitan 3-d, uno dei tanti assurdi personaggi incontrati nel corso delle sue avventure, la redarguisce per la sua superficialità nei confronti del denaro ('Ma allora sei proprio svampita! Non capisci che potevi diventare ricca?') la risposta di Ava è liberatora e definitiva 'IO NON VOGLIO ESSERE RICCA.. VOGLIO ESSERE MERAVIGLIOSA!!'.

Ava prigioniera nell'harem dell'emiro Zazà
Ava prigioniera nell'harem dell'emiro Zazà

Questa filosofia unita ad un indistruttibile ottimismo ed una inesauribile gioia di vivere saranno alla base di tutte le sue avventure.
Per il suo creatore Cavezzali Ava è 'quello che gli uomini vorrebbero dalle donne e quello che le donne vorrebbero essere'.

Nella sua prima apparizione la vediamo lavorare come cameriera presso la pizzeria 'Vulcano' ma già alla fine della storia verrà rapita dal ricchissimo emiro Zazà e trasportata di forza a Multidollar City. Da qui inizierà una serie di avventure che la porteranno a girare il mondo e ad ingengarsi facendo i lavori più assurdi e disparati. Questo suo peregrinare le consentirà di vedere il mondo e di confrontarsi con la più varia umanità. La serie quindi cambia continuamente location e Ava ne approfitta per fare la conoscenza di molta gente famosa, reale ed immaginaria.

Carl Barks, l'uomo dei paperi, in un episodio di Ava
Carl Barks, l'uomo dei paperi, presente in due episodi del fumetto

Fra i personaggi più interessanti con cui viene in contatto vanno segnalati Carl Barks (uno degli fumettisti a cui Cavezzali ammette di essere molto legato), Andy Wharol, Steven Spielberg ma anche gli italianissimi Francesco Guccini e Nanni Moretti. Non mancano palesi riferimenti ai fumetti che sicuramente hanno influenzato l'autore ed è così possibile vedere tra le pagine di Ava piccoli cammei per Tom e Jerry, Krazy Kat e Ignazio, Paperino e così via.
Ava gira per l'america all'avventura, senza mete precise e senza un mestiere fisso; si ingegna come può facendo la cameriera, l'assistente (per il professor Dudley), la modella per pittori e artisti e così via.

Si respira molto mito americano in questo divertente fumetto di Cavezzali tra le strade 'on the road' alla Kerouac, la cultura pop alla Wharol, paradisi naturali in stile Hawaii ('creato da Dio con la compartecipazione finanziaria americana') ed il palese riferimento agli americanissimi paperi di Walt Disney e dello stesso Carl Barks, presente in due storie di Ava, evidente grazioso omaggio al più importante autore della Disney.
Questo aspetto si attenua nelle storie più recenti della papera quando, come dicevamo, le avventure si tingono di fantascienza e Ava si trova catapultata su pianeti lontani e misteriosi, in compagnia di alieni ed extraterrestri.

Il personaggio di Ava è stato usato per illustrazioni o all'interno di vignette umoristiche, a volte realizzate in collaborazione con altri autori, soprattutto con Ciantini, il creatore a sua volta di un papero, un po' meno antropomorfo, di nome Palmiro.
Spesso illustrazioni di Ava sono state utilizzate come copertine per le riviste sulle quali il fumetto è stato pubblicato (Il Grifo, Comix).

la papera Ava

(01/01/2009)

Le storie di Ava
elenco completo
I personaggi di Ava
elenco completo
Gli autori di Ava
elenco completo
Gli albi di Ava
elenco completo
Link relativi a Ava
La cronologia delle avventure di Ava sul sito ufficiale di Massimo Cavezzali.
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
Ava

Schede consigliate

thorgal_5_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Al di là delle ombre
albi_west_1.jpg
collane, riviste e fanzine
Gli Albi del West