Vampire Boy

Vampire Boy, un piccolo vampiro attraverso i secoli nel fumetto di Carlos Trillo ed Eduardo Risso

[storia]

Vampire Boy


Galleria immagini

Un bambino senza nome attraversa gli ultimi 5000 anni dell'umanità, dalla vita nell'antico Egitto al tempo dei faraoni fino ai giorni nostri, passando per i grandi avvenimenti che hanno segnato la Storia dell'umanità e per le piccole storie di comuni mortali.
Il ragazzino è una specie di vampiro al contrario che riesce a rigenerarsi e tornare alla vita grazie ai raggi del sole. Anche il sangue, che alle volte il protagonista succhia attraverso il classico morso sul collo delle sue vittime (solitamente 'cattivi'), non è un elemento indispensabile per la sua sopravvivenza ma più che altro una piacevole fonte di rifocillamento.

Il 'dono' dell'immortalità al piccolo protagonista del fumetto Vampire Boy avviene in circostanze misteriose.
Siamo nell'antico Egitto, il ragazzo è il figlio del faraone, destinato a diventare anche'egli faraone alla morte dell'amato padre. Al fianco del faraone c'è la bella e giovane, ma perfida, Ahmasi, la sacerdotessa del serpente, odiata dal ragazzo che cercherà in tutti i modi di metterla in cattiva luce col padre, svelandogli i suoi inganni e tradimenti.
Ed è proprio quando il piccolo sta dimostrando al faraone come la favorita gli sia infedele che si verifica un fatto straordinario: l'atmosfera sembra diventare incandescente, una luce immensa e caldissima avvolge tutto e tutti; gli egiziani sentono i loro corpi ardere dall'interno e si accasciano al suolo, tutti, compreso il piccolo protagonista che riesce a correre per un po' avvolto dalle fiamme prima di cadere a terra sicuro di essere ormai destinato a morire.
Ma al risorgere del sole il suo corpo si rivela intatto; convinto che lo stesso sia avvenuto per il faraone suo padre e per tutti gli altri, il ragazzino si troverà di fronte all'amara verità: di parenti ed amici saranno rimasti solo corpi scarnificati.
Di un unico corpo il piccolo vampiro non troverà traccia, proprio quello della bellissima sacerdotessa, la cortigiana del faraone invisa al bambino.
Il piccolo vampiro si renderà presto conto di essere diventato immortale, qualsiasi ferita subita si rimargina non appena il suo corpo viene sfiorato dai raggi del sole.

Ma presto si renderà anche conto come la stessa cosa sia accaduta anche ad Ahmasi. I due continueranno a darsi la caccia a cavallo dei secoli, cercando ogni volta nuovi modi di uccidersi, nella vana speranza che siano, una volta per tutte, definitivi.
Il piccolo vampiro ad un certo punto, stanco della lotta infinita e inutile, cerca di far perdere le sue tracce ma inevitabilmente la donna, con l'aiuto di investigatori da operetta adescati con le sue arti seduttive, riesce puntualmente a ritrovarlo portando a segno nuovi tentativi per eliminarlo definitivamente.

Nel frattempo le vicende giungono ai giorni nostri, il ragazzo ha trovato dei buoni amici e si confonde tranquillamente con i comuni mortali, con l'unico peso sul cuore di non poter crescere (ha nove anni) e quindi non poter provare le gioie dell'amore e del sesso.
Esattamente il contrario della sensuale Ahmasi che utilizzerà il suo splendido corpo ogni volta che potrà trarne vantaggio, adescando uomini da utilizzare per i suoi scopi (principalmente per sguinzagliarli alla ricerca di vampir boy) e traendo lauti profitti con esibizioni di strip-tease senza disdegnare, eventualmente, di prostituirsi.
Il ragazzo sembra aver trovato la pace e degli ottimi amici (un vecchio saggio indiano e la sua bella figlia Nube della sera, una sensitiva cieca di nome Fever e pochi altri) ma, ancora una volta, la quiete raggiunta dal ragazzo verrà stravolta; Amhasi farà irruzione nella sua vita facendo del male a chi gli sta vicino.
Al ragazzo non resterà che tentare di fermare la donna-vampiro trovando il modo di ucciderla per sempre. Verrà aiutato in questa complessa ricerca da Fever, unica superstite del massacro dei sui amici.

Vampir Boy
è un fumetto gradevole, realizzato da una coppia di mostri sacri del fumetto d'autore argentino Carlos Trillo per la sceneggiatura ed il bravissimo Eduardo Risso ai pennelli.
Il bianco e nero, di cui Risso è maestro, gioca un ruolo fondamentale nel ricreare l'atmosfera gotico/noir del fumetto. La struttura delle tavole è libera e Risso spezza le tavole in base alle sue esigenze variando dimensione e disposizione delle vignette, utilizzando spesso una costruzione verticale con vignette allungate e occasionalmente splash page.

Questo fumetto è stato pubblicato per la prima volta in Italia nel 2001 nel classico formato francese cartonato a cura di Edizionidi - Grifo Edizioni in due bei volumi dal titolo Io sono un vampiro - La resurezione ed Io sono un vampiro - La maledizione ma la collana è terminata prima del previsto interrompendo la storia a metà.
Per vedere la pubblicazione integrale del fumetto, col nuovo titolo Vampire Boy, bisogna aspettare il 2010 e la 001 Edizioni che in un corposo volume, quasi 500 pagine, brossurato dal titolo Vampire Boy riporta in Italia le avventure del piccolo vampiro.

(08/10/2011)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Vampire Boy

Collana: Absolute
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
Vampire Boy
nome originale:
Yo, Vampiro
pagine:
462

testi:
disegni:

Schede consigliate