Il gusto del cloro

Il gusto del cloro, fumetto di Bastien Vivès ambientato totalmente in una piscina

[storia]

Il gusto del cloro


Galleria immagini

Il gusto del cloro del titolo è, forse, l'unico elemento che il fumetto di Bastien Vivès potrebbe avere delle difficoltà a ricreare sulla carta.
Per il resto Il gusto del cloro rende alla perfezione l'atmosfera che si respira in una piscina, le tonalità verdi e accoglienti dell'acqua, le sue linee morbide che si riflettono ovunque, i contorni delle persone così netti sullo sfondo che diventano molli ed evanescenti non appena sotto la superficie dell'acqua, l'ambiente un po' sfumato dai vapori dell'acqua e dall'umidità.

Il protagonista è un ragazzo affetto da scoliosi al quale il fisioterapista consiglia un po' di piscina. All'inizio un po' riluttante, il ragazzo si reca in piscina ogni mercoledì e ben presto si appassiona al nuoto, anche grazie all'incontro con una bella ragazza dalla quale risulta subito attratto. Dopo un po' di freddezza iniziale, i due diventano amici e nelle ore passate a nuotare le occasionali assenze della ragazza diventano per il protagonista motivo di sofferenza.
Il fumetto è ambientato completamente in piscina (se si esclude lo studio del fisioterapista) rendendo facile catapultare il lettore all'interno di questo piccolo mondo verde e silenzioso, un mondo fatto di mercoledì, di spogliatoi e di acqua.

Il gusto del cloro è un fumetto composto da silenzi, tempi dilatati e piccoli dettagli. Non bisogna incorrere nell'errore di leggerlo velocemente, come pure sarebbe facile visto i pochi dialoghi, ma bisogna gustarsi appieno le splendide immagini e sequenze composte da Vivès ed essere al fianco del protagonista lungo il percorso delle sue vasche, dalle incerte bracciate dell'inizio agli 'arditi' tentativi di percorrere l'intera vasca in apnea, sul finire della storia.
Diventerà così impossibile per il lettore non immedesimarsi col protagonista, non voltarsi con lui a guardare le balconate vasca alla ricerca del sorriso conosciuto, non percepire il bisogno fisico, tangibile, di aria, di risalire in superficie, di respirare, finalmente. E cercare insieme a lui di capire cosa la ragazza stia cercando di dirgli, là, sul fondo della piscina, col movimento lento delle labbra.

Questa storia è composta da 132 pagine ed è stata realizzata dall'autore nell'estate del 2007.

Tra i premi vinti da questo fumetto possiamo citare il prestigioso premio "Rivelazione" al Festival di Angoûleme 2009.

(20/06/2011)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Il gusto del cloro

Edizioni in volume
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
Il gusto del cloro
nome originale:
Le goût du chlore
data pubblicazione:
2008
pagine:
132

Schede consigliate