Stitches - Ventinove punti

Stitches - Ventinove punti - Graphic Novel di David Small

[storia]

Stitches - Ventinove punti


Galleria immagini

Negli ultimi anni molti autori utilizzano la forma del fumetto, e tipicamente quella della graphic novel, per raccontare con onestà e coraggio storie autobiografiche difficili e sofferte, prevalentemente incentrate sul periodo dell'infanzia e giovinezza. Alcuni esempi di straordinari fumetti di questo genere sono Blankets di Craig Thompson, Persepolis di Marjane Satrapi o La mia vita disegnata male di Gipi.

A questi romanzi di formazione a fumetti si aggiunge ora Stitches - Ventinove punti di David Small. I ventinove punti del titolo si riferiscono ad una vistosa cicatrice che il protagonista porterà sul collo dall'età di 14 anni.

Stitches parla della difficile infanzia dell'autore, l'illustratore americano David Small, vissuta in una famiglia troppo concentrata su se stessa per dare affetto ai propri figli. Un padre medico sempre impegnato col proprio lavoro, una madre scontrosa ed egoista, con un esagerato desiderio di ascesa sociale ed uno scottante segreto da nascondere, un fratello che cerca una via di fuga nella musica. E' tutto questo che il piccolo David Small deve affrontare, queste ed altre vicende familiari dolorose, come il rapporto con una nonna che sembra manifestare sintomi di pazzia. Un rifugio fin dalla più tenera età per il piccolo David è la passione per il disegno.

Col passare degli anni le cose peggiorano ed un terribile male alla gola (di cui i genitori gli terranno nascosta la natura e l'origine) lo priverà di una corda vocale all'età di 14 anni lasciandolo pressocché muto, con una vistosa cicatrice sul collo, costretto in un conflitto sempre più acuto con i suoi genitori e con maggiori difficoltà nell'affrontare la realtà. Le relazioni con i genitori non miglioreranno in seguito all'operazione, anzi i rapporti saranno ancora più tesi e gli eventi sembreranno precipitare portando continue rivelazioni e scoperte. All'età di 15 anni, il ricorso ad uno psicoterapeuta (raffigurato nel fumetto come un coniglio bianco con panciotto ed orologio da taschino) aiuterà David a superare i propri traumi e ad affrontare la vita con rinnovati stimoli. Così David a 16 anni abbandonerà i suoi genitori, troverà degli eccentrici amici, comprenderà l'importanza del disegno nella sua vita e metterà a frutto il suo talento artistico, sfruttandolo come straordinario strumento di comunicazione alternativo alla voce.

David Small è diventato in seguito un affermato illustratore, principalmente di libri per l'infanzia, è con Stitches ha messo a nudo il suo passato, tendendo ad esorcizzarlo ed esaminando con razionalità gli eventi della sua giovinezza. Ricco degli intermezzi onirici che popolano la vivida fantasia del ragazzo, in parte mutuati dall'Alice nel paese delle meraviglie di Carroll, il racconto si dipana in un crescendo di tensione narrativa e di opprimente angoscia. Esistono degli elementi grotteschi o umoristici che spiccano talvolta nelle vignette, originati dallo stile del disegno più che dal contenuto del racconto, ma la storia è in realtà cupa e dolorosa, e non concede vie di fuga al lettore. E' difficile trovare un sorriso o un personaggio positivo nelle oltre 300 pagine di Stitches (e del resto il personaggio del dottore, estremamente positivo ed umano, è raffigurato sottoforma di animale come il bianconiglio di Alice), mentre le vignette e le inquadrature sembrano costantemente tenere schiacciato o ingabbiato il piccolo protagonista.

Lo schema delle tavole è libero, alternando splash page e pagine bianche in cui spicca un singolo dettaglio a vignette scontornate (principalmente riguardanti sogni, ricordi o racconti) ed a tradizionali vignette col bordo. I disegni del fumetto sono acquerellati in toni di grigio, mentre le tavole riguardanti la storia degli antenati di David sono disegnate con un taglio più umoristico e semplice.

Stitches è stato pubblicato in patria nel 2009 ed è arrivato in Italia nel giugno 2010, in un bel volume edito dalla Rizzoli-Lizard.

 

(01/02/2011)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Stitches - Ventinove punti

Edizioni in volume
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
Stitches - Ventinove punti
nome originale:
Stitches: a memoir...
data pubblicazione:
2009
pagine:
324

autore:

Schede consigliate

ballata_per_de_andre_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Ballata per Fabrizio De André
citta_notte_solitudine_1_s.jpg
graphic novel ed episodi
Solitudine
gian_burrasca_il_giornalino_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Il giornalino di Gian Burrasca