Colpo doppio

Colpo Doppio - La prima avventura de La Bionda

[storia]

Colpo doppio


Colpo doppio è la prima storia del fumetto La bionda di Franco Saudelli, pubblicata per la prima volta a puntate sulla rivista Comic Art dal numero 31 del marzo 1987 (con l'onore della copertina) al numero 36 del settembre 1987.

L'immobilizzata vittima dell'evasione de la bionda
L'immobilizzata vittima dell'evasione de la bionda

La storia è stata pubblicata originariamente in bianco e nero sulla rivista ed è stata poi ristampata in una versione a colori nella collana Grandi Eroi dell'editore Comic Art nel marzo 1988. Il fumetto è composto da 60 tavole, di cui 55 costituiscono il reale racconto ed altre 5 rappresentano delle splendide illustrazioni a tavola intera inserite all'interno della rivista per riassumere gli avvenimenti degli episodi precedenti. Nella pubblicazione in volume si è modificato il testo contenuto in queste tavole per inserirle con continuità all'interno della storia.

In questo primo episodio della serie facciamo per la prima volta la conoscenza col personaggio de La bionda, l'effascinante eroina un po' sadomaso ideata da Saudelli, esperta di corde e nodi. Rinchiusa nella cella d'isolamento di una una prigione per motivi non meglio specificati, la splendida ladra riesce ad evadere grazie ad un'abile sostituzione di persona e decide di mettersi subito al lavoro. L'idea per il nuovo colpo capita sotto gli occhi della bionda protagonista quasi per caso, Sally Rich, l'ereditiera proprietaria della società produttrice di salatini e patatine Croc, si trova in città. Niente di più facile che rapirla per chiedere un cospicuo riscatto.

Ma il caso, come sempre, ci mette lo zampino. La ricca ereditiera è accompagnata da Frida Freeze, la chimica della ditta, ed in seguito ad alterne vicissitudini entrambe le ragazze saranno rapite. Ma la chimica ha risvegliato l'interesse di una società concorrente interessata a scoprire il segreto del gusto delle patatine Croc. Nel frattempo la società Croc assume una investigatrice privata per recuperare Sally Rich e nel contempo fare pubblicità ai propri prodotti, con riprese televisive della entusiasmante vicenda del rapimento.

La bionda, la dottoressa Freeze, Sally Rich (e Wyle Coyote)
La bionda, la dottoressa Freeze, Sally Rich (e Wyle Coyote)

A questo punto la trama si complica, molti personaggi si impegnano in un doppio gioco, ci sono scambi di personalità, travestimenti ed intrighi con ripetute sorprese e colpi di scena. I tre principali protagonisti della vicenda saranno l'investigatrice privata Ade D., che con pochi scrupoli arriverà ad impersonare la bionda per fini commerciali, Madame Milly, la proprietaria della società concorrente della Croc nel campo delle patatine, incapace di produrre alcunché di commestibile e con l'aspetto più simile a quello di uno scienziato pazzo dei film anni '40 (a cui rimanda apertamente con quel ciuffo di capelli bianchi in linea con la protagonista del film La moglie di Frankenstein) che a quello di un moderno chimico, e la stessa Bionda protagonista. L'epilogo si giocherà sulla vetta di un palazzo, in stile King Kong, con la bella Sally Rich sull'orlo di un baratro di innumerevoli metri. Ed anche se la bionda tornerà in prigione alla fine dell'episodio possiamo essere sicuri che non ci resterà a lungo.

La bionda inizia alla grande le sue avventure con nodi e funi sin dalla prima storia, è quasi impossibile infatti trovare una tavola di questo fumetto in cui non sia presente nemmeno una vignetta contenente una ragazza legata ed imbavagliata. Disegnato magnificamente, il fumetto è una gioia per gli occhi degli appassionati del genere, con un impressionante campionario di nodi, corde, imbavagliamenti, donne nude o seminude, tacchi a spillo, vestiti in pelle o latex e piedi nudi in primo piano. Ma è anche affascinante per chi vuole leggere un fumetto divertente, leggero, avventuroso, in cui anche l'aspetto umoristico abbia una grande rilevanza. Peraltro ironizzando e criticando in maniera abbastanza lampante il cinismo e la miseria di personaggi pubblici e televisivi che fanno della comunicazione un uso distorto e strumentale. Come ammesso dallo stesso Saudelli il fumetto nasce anche all'ombra di Wyle Coyote (apertamente omaggiato nella storia) ed infatti La bionda è imbranata o comunque sfortunata e finirà per imbattersi inevitabilmente in situazioni buffe ed un po' surreali.

Nel 2000 Saudelli torna a raccontare questa storia cambiandone la prospettiva, ovvero seguendo le vicende ed i pensieri dei personaggi secondari della storia, con un fumetto dal titolo La bionda, Colpo doppio: La storia mai vista pubblicato sul volume Baldazzini e Saudelli's Bizzarreries della Glittering Images.

(11/01/2009)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Colpo doppio

Collana: Grandi Eroi
Rivista: Comic Art
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
storia:
Colpo doppio
data pubblicazione:
1987
pagine:
60

Schede consigliate

wanted_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
Wanted
mago_wiz_ico.jpg
personaggi
il mago Wiz
l_arca_di_popeye_ico_1.jpg
graphic novel ed episodi
L'Arca di Popeye