L'uomo della legione

L'uomo della legione, la legione straniera nelle tavole di Dino Battaglia

[storia]

L'uomo della legione


L'uomo della legione è la prima delle due storie (la seconda è L'uomo del New England) realizzate da Dino Battaglia per la collana Un uomo un'avventura della Cepim (oggi Sergio Bonelli Editore).
Ovviamente la legione del titolo è la Legione Straniera, un corpo militare costituito in Francia, nel 1831, dal re Luigi Filippo, e caratterizzato dall'essere composto soltanto (almeno in un primo momento) da volontari di cittadinzanza straniera.

l'uomo della legione - miraggioNella storia di Battaglia le vicende si svolgono in Algeria, nel deserto, tra Sidi-Bel-Abbes e l'isolato fortino Boubut.
Il protagonista è Moreau, un legionario abile e coragioso, che ritrova nella Legione, come capitano, Desay, un ex tenente sotto la cui guida aveva combattuto a Verdun ed a causa del quale era stato condannato, insieme ad alcuni suoi camerati, per viltà.
In più occasioni i due torneranno sulle antiche vicende e Desay cercherà di convincere Moreau del profondo cambiamento che c'è stato in lui e di come sia oramai diventato un leone. 'Un coniglio resta un coniglio, Desay. La natura umana non cambia' è l'amara replica di Moreau.
Una pericolosissima missione nel deserto, per cercare di portare soccorso al forte Boubot, darà modo ai due di confrontarsi di nuovo sul campo e dimostrerà una volta per tutte chi dei due avesse ragione.

Storia un po' fuori dai canoni di Battaglia ma interessante e ben realizzata, l'uomo della legione non si sofferma sulle cause della guerra, sulla presenza francese in Algeria ne prende parte per le ragioni degli uni o degli altri. Si sofferma invece sulle persone, sull'animo umano con tutti i suoi difetti.
Nella storia non ci sono i 'buoni' e i 'cattivi'; non sono cattivi gli algerini e non è cattivo neanche Desay. Sono solo esseri umani con il loro carattere ed i loro lati positivi e negativi.
Anche Moreau, nonostante il suo coraggio e i suoi solidi principi, non è meglio degli altri e sicuramente non è più felice. Non a caso a vicenda quasi conclusa si ritroverà affranto a pensare 'forse sono i leoni ad aver torto'.

Lo stile di Battaglia è al solito ineccepibile e le sue tavole riescono a rendere ottimamente i deserti arroventati dal sole ma soprattutto le magiche notti dalle incantevoli tonalità d'azzurro.

La storia è stata ripubblicata più volte. Da Hobby & Work per la serie I grandi del fumetto e di recente in una edizione limitata, pubblicata da Edizioni Di in un'inedita versione in bianco e nero.

l'uomo della legione - disegno di Dino Battaglia

(01/12/2008)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia L'uomo della legione

Collana: Dino Battaglia
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
L'uomo della legione
data pubblicazione:
01-1977
pagine:
46

Schede consigliate

i_classici_del_grifo_ico.jpg
collane, riviste e fanzine
I Classici del Grifo
nathan_never.jpg
collane, riviste e fanzine
Nathan Never