La giustizia

La giustizia, breve fumetto sulla fine del brigantaggio in Calabria

[storia]

La giustizia


Un manipolo di Carabinieri reali giunge a Cotronei, un piccolo paesino della Calabria, per cercare di annientare la banda di briganti comandata da Carmine Sapía. Siamo nella seconda metà dell'ottocento, l'ordine di eliminazione dei briganti viene direttamente da Sua Maestà Vittorio Emanuele II°. I carabinieri arruolano dei volontari fra la popolazione locale; insieme ai carabinieri partono alla ricerca dei briganti un certo Cola, un giovane la cui moglie si è associata con la banda di briganti, ed il maestro del paese, convinto di trovare la giustizia.

Dopo vari scontri, fughe e pellegrinaggi i carabinieri riescono a bloccare i briganti, la donna che era con loro viene violentata e Carmine Sapía viene torturato. Cola ammazza i carabinieri che hanno violentato sua moglie, il maestro uccide coloro che torturano il brigante. Alla fine resteranno solo il maestro ed il brigante in vita che si allontaneranno dalle croci poste sui corpi sepolti di Cola e della moglie morti suicidi. Il maestro cercherà inutili risposte ("e adesso...?"), la risposta del brigante sarà l'unica possibile ("Vi siete imparata la giustizia adesso... applicatela!").
Lo sguardo degli autori sembra essere dalla parte dei briganti e della povera gente, anche se alla fine non è chiaro da che parte sia la giustizia, verosimilmente da nessuna.

 

la giustizia - fumetto di Danilo Masciangelo, Adriano Benedetti e Dario Liotta
 

 

(01/12/2008)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia La giustizia

Rivista: Corto Maltese
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

storia:
La giustizia
data pubblicazione:
1984
pagine:
13

Schede consigliate

neonomicon_moore_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Neonomicon
marina_ico_.jpg
fumetti
Marina