Le tre sorelle Minkelsonn

Le tre sorelle Minkelsonn, primo episodio del ciclo La giovinezza di Thorgal, spin-off del fumetto fantasy Thorgal

[storia]

Le tre sorelle Minkelsonn


Galleria immagini

Le tre sorelle Minkelsonn è un recente episodio della saga fantasy Thorgal, per la precisione è il primo episodio della serie spin-off La giovinezza di Thorgal, ciclo di avventure firmate da Yann e Surzhenko nell'ambito del più vasto spin-off dedicato a I mondi di Thorgal

Con l'episodio Le tre sorelle Minkelsonn prende dunque avvio il ciclo della giovinezza di Thorgal. La storia si apre con la rappresentazione di un rigido inverno polare nel quale Odino, con i fedeli corvi Huginn e Muninn, si muove, sordo alle preghiere degli uomini. Un periodo di carestia, gli uomini sono ormai partiti da mesi in cerca di cibo e bottino. Nel villaggio sono rimasti vecchi, donne, bambini e Thorgal che vive ostracizzato da tutti, in condizione di scaldo, che non ha diritto alla razione delle ultime provviste. Il giovane Bjorn governa, in vece del padre assente, e lo fa con arroganza, avidità, crudeltà.

Il canto di Thorgal attirerà, nel fiordo su cui si affaccia il villaggio, tre balene. Si scoprirà che i cetacei sono, in realtà, tre sorelle tramutate in animali marini dalla invidiosa dea Frigg. Spetterà al piccolo Thorgal, intraprendere una missione impossibile per mutare la sorte delle tre sorelle Minkelsonn. Alla base dello sviluppo degli eventi, troviamo, ancora una volta, l’odio che scorre tra il Figlio delle Stelle e il Figlio del Capo.

Episodio molto bello questo delle tre sorelle Minkelsonn, che propone un’originale commistione tra elementi storici, mitologici e di fantasia. Thorgal vive nel villaggio da reietto come scaldo. Nella realtà storica, questi poeti storiografi erano tenuti in gran conto e si rivolgevano ad un uditorio sofisticato e aristocratico che apprezzava la dizione esoterica, la metrica e la sintassi. Bisogna anche tener conto che la poesia scaldica è una forma poetica tra le più elaborate e complesse che l’uomo abbia mai prodotto. Sarebbe un errore considerare i vichinghi soltanto come barbari e sanguinari predoni.

La condizione di Thorgal, quindi, serve a sottolineare in maniera arguta l’ignoranza e l’abbrutimento di Gandalf e di suo figlio Bjorn.

L’episodio centrale delle tre bellissime ragazze, tramutate in balene, è una bella invenzione dello sceneggiatore Yann, che si rifà alla tradizione delle triadi, presente nelle più svariate mitologie, da quella babilonese a quella nordica, passando per quelle egizia, greca e romana.

Il motivo della trasformazione delle tre giovani è legato ad una diceria suggerita dal malvagio dio Loki, alla sposa di Odino Frigg. Il tutto, quindi, si prefigura e richiama il concetto della hýbris, topos ricorrente della tragedia e della letteratura greca. Naturalmente, il concetto di metamorfosi, non è estraneo al mondo greco né a quello romano, anzi. Celeberrimo il poema epico-mitologico del poeta latino Publio Ovidio Nasone, incentrato proprio sul concetto di metamorfosi.

Anche in questo caso, dunque, abbiamo un tratteggio classico della storia: Loki respinto dalle tre sorelle, per vendetta, le accusa di essersi paragonate alla bellezza della dea Frigg, che infastidita da ciò, punisce le tre mortali, tramutandole in balene. Sebbene questo tipo di trama sia molto diffuso nelle mitologie e nelle fiabe tradizionali, in questa storia, questo sviluppo, non certo originale, viene inserito magistralmente e tutti gli eventi vengono incastonati, in maniera accurata, intorno al fulcro centrale.

Thorgal vivrà nuove mirabolanti avventure: verrà salvato dalla strega Slive, personaggio fondamentale de La maga tradita e delle prime storie di questa serie; incontrerà una focosa ragazza diciassettenne con cui avrà i primi rapporti sessuali, con buona pace di Aaricia; affronterà lupi, briganti e tormente di neve per tener fede alla promessa fatta alle tre sorelle Minkelsonn. Ma anche la piccola Aaricia non sarà da meno perché, a rischio della vita, cercherà di aiutare Thorgal e soltanto il duplice intervento della dea Frigg, salverà la piccola principessa vichinga da morte certa. Importante in questo episodio, poi, anche la figura di Hierulf il Pensatore, già incontrato su Thorgal 14: Aaricia in Prima Neve, che aiuterà i due piccoli protagonisti a raggiungere i loro obiettivi.

Le tre sorelle Minkelsonn viene pubblicato per la prima volta sul quotidiano belga Le Soir dal dicembre 2012 al gennaio 2013. La prima edizione in volume risale al 2013 per Editions du Lombard.

(18/12/2016)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia Le tre sorelle Minkelsonn

Collana: Thorgal
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
storia:
Le tre sorelle Minkelsonn
nome originale:
Les trois sœurs Minkelsönn
data pubblicazione:
12-2012
pagine:
46

testi:
disegni:
colori:

Schede consigliate

batman_mani_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Mani
pippo_in_montagna_4_s.jpg
graphic novel ed episodi
Pippo in montagna
zorry_kid__ico.jpg
fumetti
Zorry Kid