La maga tradita

La maga tradita, il primo episodio del fumetto fantasy Thorgal firmato da Van Hamme e Rosinski nel 1977

[storia]

La maga tradita


Galleria immagini

La maga tradita è il primo episodio del fumetto Thorgal, saga fantasy-fantascientifica ideata dalla celebre coppia Van Hamme - Rosinski, episodio che è stato originariamente pubblicato sulle pagine di Tintin belga dal n. 12 del 22 marzo 1977 al n. 43 del 25 ottobre 1977 ed è stato poi raccolto per la prima volta in volume nel gennaio 1980. La pubblicazione su Tintin evidenzia la destinazione dell'opera ad un pubblico di ragazzi, ma le potenzialità del personaggio lo faranno evolvere col tempo verso lidi più autoriali ed oscuri.

La storia scorre veloce. Il racconto è coinvolgente anche se a tratti alcune soluzioni narrative sembrano un po’ troppo sbrigative, portando a risolvere alcuni snodi importanti in poche tavole. Nel complesso la storia è ben calibrata. Tanti sono i richiami, letterari e non, che vengono in mente. Partiamo dall’antagonista che ha un nome noto, quasi sacro ed intoccabile. Il re vichingo Gandalf il Pazzo, personaggio dalle caratteristiche opposte rispetto al suo celebre omologo tolkeniano. I due personaggi potrebbero essere posti lungo una linea retta, agli antipodi, come esemplificazione dei due poli, positivo e negativo.

Il protagonista poi, il cui nome richiama due delle maggiori divinità norrene: Thor, dio del Tuono ed Aegir dio del mare, non può non far pensare, anche considerando l’ambientazione storico-geografica, al celebre cimmero howardiano. Thorgal, come Conan, ha neri i capelli e gli occhi cerulei. Il fisico appare più snello, ma comunque possente, caratteristica questa di altri eroi della sword & sorcery, come ad esempio Kane di Karl E. Wagner. Molte sono le similitudini che vengono in mente leggendo queste tavole. Nella parte iniziale Thorgal viene incatenato ad uno scoglio per attendere la fine, come non pensare al mito di Andromeda e Perseo, oppure come non ricordare Conan crocifisso nel deserto in attesa della morte nel racconto “Nascerà una strega”. In questo caso, il nostro eroe verrà salvato da una strega in cerca di vendetta, l’avvenente Slive, che costringe Thorgal ad accettare di essere suo schiavo per un anno in cambio della libertà. Questo episodio riporta alla mente un’altra celebre strega, ovvero Atla, che costringe l’eroe Bran Mak Morn a giacere con lei in cambio dei suoi favori, come raccontato da Robert. E. Howard ne “I vermi della terra”.

Slive accompagnata dal fedele e feroce lupo Sharn, animale legato ai miti nordici, animale legato ai guerrieri ed alla loro furia. Lupo di cui i guerrieri baald, nel fumetto, indossano la pelle, come i mitici berserker, come Eracle fece con la pelle del leone di Nemea.

Nell’episodio della torre, oltre il facile richiamo alla, sempre howardiana, Torre dell’Elefante, i due guardiani, otre a ricordare tutta la tradizione norrena e finnica dei vari nani giganti, richiamano (almeno in chi scrive) anche il personaggio Master-Blaster in Mad Max Oltre la sfera del tuono, film diretto da George Miller e George Ogilvie. Anche se in realtà la sopracitata pellicola uscirà nel 1985, quindi otto anni dopo la pubblicazione di questo primo numero di Thorgal.

Come poi non ricordare l’astuto Ulisse, nell’episodio in cui Thorgal si presenta travestito da vecchio alla festa del Joll per poter ingannare re Gandalf, intrappolandolo con gli anelli di Freyr? Rispetto agli anelli si potrebbe aprire un capitolo a parte pensando a Tolkien, alla mitologia nordica, germanica e così via. Un esempio… Der Ring des Nibelungen del maestro R. Wagner!…Ma è solo uno dei tanti. Gli anelli di Freyr, per come sono utilizzati in questo caso, possono facilmente far ricordare gli a’dam utilizzati dalle sul’dam per controllare le damane, come viene raccontato nella saga del “La ruota del tempo” di Robert Jordan.

Alla fine del primo episodio la strega scaglia il suo giuramento di vendetta contro Thorgal, che ha deciso di rinnegare il patto che lo legava a Slive, per salvare la vita al suo nemico Gandalf il Pazzo e per poter finalmente vivere in pace con la sua amata Aaricia. Avrà il giuramento della strega conseguenze simili al giuramento di Feanor, (sempre J.R.R. Tolkien nel Silmarillion)? Riuscirà Thorgal a coronare il suo sogno d’amore o sarà costretto alle lunghe peripezie che hanno segnato la vita di un altro grande eroe, Druss la Leggenda, personaggio regalatoci dal grande David Gemmell nella Saga dei Drenai? Le peripezie di Thorgal e Aaricia sembrano avere basi lontane rintracciabili negli intrecci tipici dei romanzi ellenistici.

Thorgal, però, continuerà a seguire il suo istinto, continuerà a ricercare pace e giustizia proprio come faceva un altro eroe vichingo, Olaf Spadarossa, nei romanzi di H.Rider Haggard.

(05/06/2016)

Di seguito alcune delle edizioni pubblicate, in volume o rivista, della storia La maga tradita

Collana: Thorgal
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

fumetto:
episodio n.:
1
storia:
La maga tradita
nome originale:
La magicienne trahie
data pubblicazione:
03-1977
pagine:
30

Schede consigliate

il_nuovo_male_ico_1.jpg
articoli, news e comunicati stampa
Il Nuovo MALE
miracleman_moore_ico_2.jpg
graphic novel ed episodi
Miracleman - Sognare di volare