Dylan Dog Albo Gigante

Collana Dylan Dog Albo Gigante

[collana]

Dylan Dog Albo Gigante


Galleria immagini

Nel 1993 anche Dylan Dog, visto il suo incredibile successo, introduce una collana di albi in formato gigante come già sperimentato da Tex (seguiranno Martin Mystere, Nathan Never ed altri eroi Bonelli). 

La collana dedicata agli albi giganti di Tex si intitola Tex Speciale ma Dylan ha già la sua serie di Speciali quindi la collana deve optare per un altro nome e l'iniziativa è così chiamata semplicemente Dylan Dog Albo Gigante (i cui albi sono anche affettuosamente identificati come Dylandogoni). Gli Albi Giganti di Dylan Dog condividono con gli Speciali di Tex lo splendido formato di 21x29,5 cm, formato ideale per apprezzare al meglio gli straordinari disegnatori presenti nello staff di Dylan Dog. Se ne differenziano invece per quanto riguarda la selezione di autori e storie, al contrario degli speciali di Tex infatti la scelta per l'indagatore dell'incubo non cade né su un unico racconto di largo respiro né sul ricorso a grandi autori fuori collana. Tex ospita nei suoi Albi Speciali grandi artisti italiani ed internazionali, prestigiosi maestri del fumetto che eccezionalmente si cimentano con una storia di Tex (in alcuni casi nasceranno delle collaborazioni più durature), pur alternando questi ospiti illustri con autori ufficiali della serie, e punta sempre a pubblicare un'unica storia lunga oltre 200 tavole.

Gli albi di Dylan ospitano invece più episodi del personaggio, solitamente 2 storie della ordinaria lunghezza di 94 pagine (quindi possono essere avventure non necessariamente pensate per la pubblicazione negli Albi Giganti) ed un paio di storie brevi, ma esistono delle eccezioni a questa regola.

La scelta dei curatori sembra quella di proporre una selezione di storie di grande spessore disegnate da ottimi artisti, autori i cui disegni siano valorizzati dal grande formato. Quindi la serie si contraddistingue per il livello qualitativo, ospitando avventure estremamente riuscite ed ottimamente disegnate dai migliori collaboratori di Dylan Dog (i primi 2 albi ad esempio raccolgono esclusivamente storie sceneggiate da Sclavi, con l'unica eccezione del soggetto firmato da Ambrosini per il poetico episodio breve Margherite presente sul secondo albo), anche se questo livello qualitativo non sarà costante e man mano la qualità delle storie pubblicate sugli albi giganti andrà peggiorando. Il prezzo dei volumi è del tutto conveniente per albi di questo formato, l'esordio nel gennaio 1993 è con un prezzo di 7000 lire. Nel 2013 il costo dei volumi è di 6,20 euro.

Le copertine degli albi sono firmate da Angelo Stano, come quelle della serie regolare, solo che in questa collana Stano utilizza uno stile differente, più pittorico ed espressionista, realizzando copertine di grande effetto.

La periodicità di pubblicazione degli albi è mensile, inzialmente il mese scelto per la distribuzione nelle edicole dei volumi è gennaio. Il primo albo è datato gennaio 1993 ma la data di uscita dei volumi varia quasi subito con una preferenza per gli ultimi mesi dell'anno, così l'albo n. 2 è pubblicato nel gennaio 1994 mentre il n. 3 è pubblicato a dicembre dello stesso anno (portando all'eccezionale pubblicazione di 2 albi giganti in uno stesso anno). Il quarto albo sarà pubblicato a dicembre 1995 e per gli albi successivi la data di pubblicazione si assesterà finalmente sul novembre di ogni anno (con l'unica eccezione dell'albo n. 6 pubblicato nel mese di dicembre).

La foliazione degli albi è originariamente di 220 pagine ed ha una lieve crescita nel corso del tempo passando a 236 pagine dal terzo albo e successivamente a 244 pagine dall'albo n. 9 (il primo destinato ad ospitare un'unica avventura lunga 240 tavole, in linea con i volumi degli Speciali di Tex). La linea editoriale quindi cambia nel corso del tempo e per un certo periodo, dal 2000 al 2006, ovvero per gli albi dal 9 al 15, l'episodio ospitato sull'albo sarà un'unica avventura lunga 240 tavole. Ma anche altri aspetti variano occasionalmente nella politica editoriale della collana, senza diventare però regola, ed alcuni ospiti d'eccezione fanno occasionalmente capolino su questi albi. Basti ricordare il già citato volume numero 9, L'esercito del male, che ha come sceneggiatore la guest star Robin Wood per i disegni dello storico collaboratore Freghieri o l'albo n. 13, Il "Senza Nome", che vede ai disegni lo strepitoso Giancarlo Alessandrini per i testi della grande sceneggiatrice Paola Barbato. Probabilmente l'opzione di un'unica storia per volume non ha riscosso troppo successo, o per la mancanza di storie sufficientemente articolate da reggere una foliazione così lunga o per una preferenza del pubblico verso un maggior numero di episodi per albo, portando in pochi anni al ritorno alla vecchia politica editoriale. Gli albi elencano in copertina tutti gli episodi ospitati all'interno, non sono quindi identificati da un titolo univoco, fatti salvi i casi in cui i volumi ospitano un'unica avventura. 

Ma ripartiamo dal principio, sul primo albo (datato gennaio 1993) le storie proposte sono 2 classici episodi da 94 pagine ed una brevissima storia di 13 tavole per completare le foliazione prevista. Il primo albo è anche l'unico in cui è presente una prefazione, firmata per l'occasione da Sergio Bonelli. L'esordio è in grande stile con una "fantasmagorica" copertina di Stano dedicata al primo racconto ospitato, la ballata macabra Totentanz, per i testi di Sclavi ed i gotici disegni di un Casertano in stato di grazia. Sullo stesso albo il terzo episodio è il surreale Il giorno del giudizio firmato da Sclavi per i disegni di Cossu. In mezzo tra i due troviamo il brevissimo divertissement entr'acte Delitti d'amore per i disegni impeccabili di Brindisi. 

Dal secondo numero, del gennaio 1993, il formato di qualche storia inizia a variare per consentire la pubblicazione sul volume di 4 avventure, infatti è presente un'unica avventura dalla lunghezza classica, ancora una volta firmata da Sclavi-Casertano, ovvero L'inquilino del terzo piano, una seconda storia lunga che si ferma a circa 60 tavole, Angoscia, di Sclavi e Ambrosini e 2 gioiellini brevi, Taxi! di Sclavi-Brindisi e Margherite di Sclavi-Ambrosini (con Ambrosini anche autore del soggetto).

Dal terzo albo, pubblicato nel dicembre 1994, Sclavi lascia spazio ad altri sceneggiatori, ovvero G. Anon che firma lo splendido ed ellittico Marionette (episodio lungo ben 128 tavole), nato da un soggetto di Marcheselli per i disegni di Brindisi al suo terzo appuntamento con gli Albi Giganti, e Chiaverotti che utilizza il seducente tratto di Dall'Agnol nella storia Falce di luna. La lunghezza della prima storia fa sì che l'albo in questo caso ospiti solo due avventure.

Dal quarto albo inizia una maggiore regolarità, tipicamente con 4 storie per ogni volume, 2 lunghe e 2 brevi. La maggiore foliazione dell'albo consente di ospitare due episodi dalla lunghezza classica oltre le due storie brevi. Tiziano Sclavi continuerà a pubblicare sugli Albi Giganti più che altro gustose storie brevi, giocando con i suoi personaggi e con i disegnatori, proponendo avventure insolite ed originali e tornando talvolta a lavorare in coppia col lentissimo Angelo Stano. Negli anni successivi sarà quindi un fiorire ed un alternarsi di sceneggiatori e disegnatori, in storie dalla qualità altalenante, quasi sempre però illustrate ottimamente da grandi autori capaci di valorizzare il grande formato dei volumi.

Nel novembre 2013 anche l'Albo Gigante è interessato dal restyling che caratterizza la serie di Dylan Dog, la cui cura editoriale è passata a Roberto Recchioni, e la differenza è visibile già nello stile della intrigante copertina realizzata da Stano per l'occasione. In realtà questo 22mo numero è anche l'ultimo della serie, che interrompe la pubblicazione della testata dopo 20 anni.

L'elenco degli albi che compongono la collana è il seguente:

Data N. Titolo Storie Note
gennaio 1993 1 Totentanz - Delitti d'amore - Il giorno del giudizio Totentanz (di Sclavi e Casertano)
Delitti d'amore (di Sclavi e Brindisi)
- Il giorno del giudizio (di Sclavi e Cossu) 
 
gennaio 1994 2 L'inquilino del terzo piano - Taxi! - Angoscia - Margherite - L'inquilino del terzo piano (di Sclavi e Casertano)
- Taxi! (di Sclavi e Brindisi)
- Angoscia (di Sclavi e Ambrosini) 
- Margherite (di Sclavi e Ambrosini) 
 
dicembre 1994 3 Marionette - Falce di Luna - Marionette (di Marcheselli, G. Anon e Brindisi)
- Falce di Luna (di Chiaverotti e Dall'Agnol) 
 
dicembre 1995 4 Cronache di straordinaria follia - Era morta - Delitti a passo di danza - Il vicino di casa - Cronache di straordinaria follia (di Chiaverotti e Venturi)
- Era morta (di Sclavi e Stano)
- Delitti a passo di danza (di Manfredi e Freghieri)
- Il vicino di casa (di Ruju e Riboldi) 
 
novembre 1996 5 Il canto della sirena - Serial killer - L'ultima mutazione - Un incubo in soffitta - Il canto della sirena (di Ruju e Bigliardo)
- Serial killer (di Marcheselli, Sclavi e Mari)
- L'ultima mutazione (di Chiaverotti e Casertano)
- Un incubo in soffitta (di Sclavi e Saudelli) 
 
dicembre 1997 6 Il masticatore di sudari - Sangue di lupo - Morte di una stella - Il mistero dell'isola d'Yd - Il masticatore di sudari (di Manfredi e Roi)
- Sangue di lupo (di Ruju e Stano)
- Morte di una stella (di Mignacco e Freghieri)
- Il mistero dell'isola d'Yd (di Sclavi e Riboldi) 
 
novembre 1998 7 Horror Market - L'incubo dell'indagatore - Il terzo occhio - Duello all'alba - Horror Market (di Ruju e Mari)
- L'incubo dell'indagatore (di Sclavi e Villa)
- Il terzo occhio (di Manfredi e Di Vincenzo)
- Duello all'alba (di Ruju e Saudelli) 
 
novembre 1999 8 Il gatto nero - La banda dello zodiaco - Cuori randagi - Il pozzo dei dannati - L'altro - Il gatto nero (di Puccioni, Sclavi e Stano)
- La banda dello zodiaco (di Manfredi e Rinaldi)
- Cuori randagi (di Sclavi e Riboldi)
- Il pozzo dei dannati (di G. Anon e Stano)
- L'altro (di Ruju e Piccatto) 
 
novembre 2000 9 L'esercito del male - L'esercito del male (di Wood e Freghieri)  
novembre 2001 10 I peccatori di Hellborn I peccatori di Hellborn (di Faraci e Roi)  
novembre 2002 11 Horror Cult Movie Horror Cult Movie (di Ruju e Di Vincenzo)  
novembre 2003 12 Piovuto dal cielo - Piovuto dal cielo (di Faraci e Freghieri)  
novembre 2004 13 Il "Senza Nome" - Il "Senza Nome" (di Barbato e Alessandrini)  
novembre 2005 14 I cerchi nel grano I cerchi nel grano (di Enna e Freghieri)  
novembre 2006 15 La lunga notte La lunga notte (di Barbato e Piccatto)  
novembre 2007 16 L'assedio di Sand Manor - Cuore di zombie - Il dogma - Febbre di ghiaccio - L'assedio di Sand Manor (di Marzano e Freghieri)
- Cuore di zombie (di Bilotta e Bigliardo)
- Il dogma (di Barbato e Casertano)
- Febbre di ghiaccio (di Enna e De Luca) 
 
novembre 2008 17 La statua di carne - Call center - La foresta perduta - Uno, nessuno e centomila - La statua di carne (di Enna e Mari)
- Call center (di Gualdoni e Voltolini)
- La foresta perduta (di Faraci e Di Vincenzo)
- Uno, nessuno e centomila (di Di Gregorio e Celoni)
 
novembre 2009 18 Il vecchio che legge - Blatte - Tueentoun - Per una rosa - Il vecchio che legge (di Celoni)
- Blatte (di Gualdoni e Saudelli)
- Tueentoun (di Barbato e Brindisi)
- Per una rosa (di Di Gregorio e Dall'Agnol) 
 
novembre 2010 19 Belve di città - Autoscatto - Il penitente - La confessione - Belve di città (di Mignacco e Piccatto)
- Autoscatto (di Marzano e Dall'Agnol)
- Il penitente (di Ruju e Freghieri)
- La confessione (di Gualdoni e Vetro) 
 
novembre 2011 20 L'alleanza - La sala della tortura - Effetti collaterali - Voodoo - L'alleanza (di Bilotta e Piccatto)
- La sala della tortura (di Gualdoni e Bianchini)
- Effetti collaterali (di Ambrosini)
- Voodoo (di Gualdoni e Dall'Agnol) 
 
novembre 2012 21 Il parassita - Morte apparente - La voce negata - Qualcuno sul fondo - Il parassita (di Cavaletto e Baggi)
- Morte apparente (di Gualdoni e Ornigotti)
- La voce negata (di Marzano e Rinaldi)
- Qualcuno sul fondo (di Gualdoni e Stassi) 
 
novembre 2013 22 Il tramonto dei vivi morenti - La vicina di casa - Più forte della carne - In linea con l'Aldilà - Il tramonto dei vivi morenti (di Bilotta e Vetro)
- La vicina di casa (di Ruju e Romeo)
- Più forte della carne (di De Nardo e Casertano)
- In linea con l'Aldilà (di Gualdoni e Caretta) 
 

(18/10/2013)

Gli albi di Dylan Dog Albo Gigante
elenco completo
Tabella riepilogativa degli albi
comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

collana:
Dylan Dog Albo Gigante

Schede consigliate