Pinocchio

Il dissacrante Pinocchio di Winshluss in un bel volume targato Comicon Edizioni

[albo]

Pinocchio


Arriva in Italia in un bel volume brossurato dell'editore Comicon Edizioni il capolavoro di Vincent Paronnaud (in arte WinshlussPinocchio, vincitore del premio come miglior fumetto al Festival internazionale del fumetto di Angoulême del 2009.

Winshluss reinterpreta a suo modo un classico senza tempo, la favola di Collodi sul burattino di legno che voleva diventare un bambino in carne e ossa; la marionetta, nella graphic novel di Winshluss, diventa un robottino in lamiera, creato per il poco lodevole scopo di farne una terribile macchina da guerra da vendere a nazioni dalla vocazione guerrafondaia.

E' quindi subito chiaro come ci si trovi di fronte ad un adattamento molto libero dell'originale racconto di Collodi, una versione cinica e dissacrante pronta a spiazzare continuamente il lettore ripercorrendo in maniera personale ed in qualche modo attuale tappe e personaggi di un romanzo ormai perfettamente conosciuto da chiunque.

Probabilmente è proprio la notorietà dei fatti narrati a far propendere l'autore per una narrazione fatta prevalentemente di immagini, lasciando gran parte del fumetto senza testo, concentrandosi sulla potenza evocativa dei disegni dal taglio underground e dai colori cupi e sanguigni (opera di Cizo con la collaborazione di Boniaud, Bernard e Felder).

Unica eccezione sono gli irriverenti interventi del grillo parlante, qui uno scarafaggio, Jimini, che, dopo aver perso il lavoro ed essere stato lasciato dalla sua compagna, trova fortuitamente riparo nell'occhio di Pinocchio mandando in tilt i suoi circuiti programmati per la guerra. Questi intermezzi, disegnati in bianco e nero, sono gli unici corredati da testo.

Accanto ai tanti protagonisti noti delle vicende, come Mangiafuoco che diventa un industriale sfruttatore di bambini e il gatto e la volpe, due homeless che vivono di espedienti, l'autore si diverte ad inserire protagonisti di altre note fiabe stravolgendone ovviamente il contenuto, mostrando ad esempio i sette nani interessati a risvegliare Biancaneve soltanto per poter abusare di lei e il pifferaio di Hamelin guidare la carica di un esercito di lupi feroci.

Il Pinocchio di Winshluss è un'opera non per tutti i gusti ma estremamente affascinante sia sul piano visivo che su quello narrativo.

Il volume è pubblicato all'interno della collana I Fondamentali dell'editore Comicon, segno evidente di come, nonostante si tratti di un'opera recente, il Pinocchio di Winshluss sia già, giustamente, considerato dai più un piccolo capolavoro imperdibile per gli amanti della nona arte.

L'albo è un cartonato con alette delle dimensioni di circa 19x26 cm, stampato prevalentemente a colori (il bianco e nero è utilizzato solo per gli intermezzi di Jimini Scarafaggio). 

L'introduzione al volume è di Raffaele De Fazio. In coda, oltre alla biografia dell'autore, una nota di traduzione e adattamento che chiarisce gli sforzi dei curatori del volume per cercare di essere quanto più fedeli possibile all'originale francese sia come testo che come lettering.

Il volume è stato distribuito da Comicon Edizioni a partire da settembre 2014. Il costo dell'albo è di 22,00 €.

Storia presente sul volume:

ordinestoriafumettoautoricoloretipopagine
1PinocchioWinshluss, Winshluss, Cizo, Boniaud, Bernard, Felderb/n e coloreracconto completo184 pagine

(28/10/2014)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Pinocchio
data pubblicazione:
2014
editore:
collana:
pagine:
200

Schede consigliate

0_Davide_Toffolo_ico2_.jpg
articoli, news e comunicati stampa
Il ritorno dei cinque allegri ragazzi morti
addio_chunky_rice_ico_2.jpg
graphic novel ed episodi
Addio, Chunky Rice
hooka_hey_buddy_longway_3ico.jpg
graphic novel ed episodi
Hooka-Hey
diaboli_anni_gloria_ico_2.jpg
collane, riviste e fanzine
Diabolik - Gli anni della gloria
lupo_alberto_collection.jpg
collane, riviste e fanzine
Lupo Alberto Collection