Lungo Fucile - Mine Town

Lungo Fucile - Mine Town (Ken Parker n. 1 - 11 aprile 2014 - Mondadori Comics)

[albo]

Lungo Fucile - Mine Town


Galleria immagini

L'annunciato primo albo della collana 'definitiva' dedicata a Ken Parker, una prestigiosa pubblicazione in grande formato di tutte le avventure del trapper creato da Berardi e Milazzo, arriva puntualmente in edicola l'11 aprile 2014 e non delude le aspettative degli appassionati.

Il volume si presenta subito ottimamente grazie ad una grafica di copertina leggera ma curata ed alle corpose dimensioni che fanno presagire la qualità dell'opera. Le prime impressioni sono subito confermate; basta sfogliare l'albo per rendersi conto dell'ottimo lavoro fatto da Mondadori Comics.
Le tavole hanno un qualità di stampa impeccabile e l'utilizzo di carta ad alta grammatura non fa che migliorarne la resa, una qualità per la quale non erano sicuramente pensati i primi episodi del fumetto ma che invece si rende necessaria per poter ospitare le avventure della maturità, in particolare quelle pubblicate su riviste di grande formato a colori come Orient Express e Comic Art.

L'albo ospita i primi due episodi del fumetto, Lungo Fucile e Mine Town, oltre agli immancabili redazionali di approfondimento. In questi episodi è evidente lo stile ancora acerbo, ma tutt'altro che privo di fascino, degli autori, così come sono evidenti le peculiarità che, nel giro di poche avventure, faranno entrare Ken Parker tra i capolavori del fumetto italiano.

In un fumetto come Ken Parker che ha in qualche modo rappresentato un punto di rottura con la precedente produzione fumettistica italiana, aprendo la strada ad un nuovo modo di narrare per immagini (almeno rispetto al fumetto seriale), gli articoli di questo primo albo non possono che concentrarsi sulla portata rivoluzionaria della nascita del protagonista, un personaggio capace di mettersi al servizio della trama a costo di restare sullo sfondo, un personaggio capace di prediligere il pensiero all'azione.
La prefazione al volume è curata da Luca Raffaelli ma sono presenti anche interventi diretti di Berardi e Milazzo. 

Ogni episodio è preceduto da tutti i dettagli di pubblicazione compresa la data di prima pubblicazione e persino il luogo dove sono ambientati gli accadimenti e l'anno nel quale li stessi si verificano.

Le storie proposte in questa pubblicazione sono state ritoccate in maniera non invasiva da Berardi e Milazzo per 'svecchiarle' eliminando alcune didascalie inutili e per dare, giustamente, maggiore risalto alle tavole, lasciando parlare le immagini (a volte coperte da balloon troppo invadenti e didascalie non sempre necessarie).

Ken Parker n. 1 - Lungo Fucile - Mine Town è un volume dalla rilegatura brossurata con alette, dimensioni di 21x26 cm ed una foliazione di 214 pagine. Distribuito in edicola da Mondadori Comics, settore della casa editrice milanese dedicato al ramo fumetti, al prezzo lancio di 1,90 €. 

La pubblicazione ha cadenza settimanale ma il primo albo resta nelle edicole per due settimane facendo slittare l'appuntamento con il secondo albo, intitolato I gentiluomini - Omicidio a Washington, al 25 aprile 2014. 

Alcuni piccole imperfezioni presenti sul volume, dovute alla rielaborazione avvenuta su tavole e vignette (difetti che coinvolgono il muso del cavallo in copertina e la prima vignetta di pagina 184), portano Mondadori ad una iniziativa sicuramente apprezzatissima dai tanti fan della serie, ovvero una ristampa corretta di questo primo volume allegata gratuitamente al penultimo volume della serie.

Elenco delle storie presenti sul volume:

ordinestoriafumettoautoricoloretipopagine
2Lungo fucileKen ParkerBerardi, Milazzob/nepisodio 196 pagine
2Mine TownKen ParkerBerardi, Milazzob/nepisodio 296 pagine

(11/04/2014)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Lungo Fucile - Mine Town
data pubblicazione:
2014
editore:
collana:
Ken Parker, anno 1, n. 1
pagine:
214

Schede consigliate

i_cavalieri_dell_ombra_ico.jpg
graphic novel ed episodi
I Cavalieri dell'Ombra
diario_sandra_f_ico.jpg
graphic novel ed episodi
Il diario di Sandra F.