Lavoro

Lavoro (Enciclopedia delle Strisce - Volume 3)

[albo]

Lavoro


Il terzo volume dell'Enciclopedia delle Strisce di Repubblica è dedicata al Lavoro.

E quando si parla di lavoro nel fumetto, e ancora di più nelle strisce comiche, il pensiero corre subito a Bristow, l'impiegato per antonomasia, fumetto al quale il volume dedica ben 51 pagine. Ma in copertina svetta quello che può essere considerato il Bristow dei tempi moderni, l'unico vero erede della striscia di Dickens, Dilbert, l'impiegato dei tempi moderni, tempi in cui il lavoro si è fatto ancora più alienante, i ritmi più serrati, gli spazi più angusti (si lavora in minuscoli cubicoli) e la aziende di consulenza sono più dannose e cattive che mai.
Sulle stesse tematiche, ma con toni più leggeri e meno caustici, verte il simpatico Gaston della scuola di fumetto belga le cui avventure sono incentrate sui tanti guai creati dallo sbadato e un po' scansafatiche protagonista.

Questo è l'aspetto più immediato del lavoro, quello dell'impiegato dietro una scrivania, ma il volume non si limita a proporre questa visione ed alle strisce di Bristow e Dilbert si affiancano quelle di chi il lavoro non lo ha e lo ricerca, magari non proprio attivamente, come Andy Capp, o di chi cerca il proprio spazio nel mondo del lavoro dopo una vita di studi come nelle strip de Il laureato.

C'è poi il lavoro più manuale, e magari non retribuito, come quello degli schiavi di Nilus nell'antico Egitto utilizzati per la costruzione delle piramidi o la professione militare, estremamente pericolosa in caso di guerra, è il caso delle eroiche Sturmtruppen.
I lavoratori dei campi sono invece rappresentati dagli animali antropomorfi che popolano la fattoria McKenzie, protagonisti della striscia Lupo Alberto. Da non dimenticare poi l'assurda professione dello stesso Lupo, almeno nelle prime strisce, quella di ladro di galline.

L'albo non trascura neanche la professione di studente rappresentata dalle strisce di Calvin & Hobbes; splendido fumetto forse non attinente al 100% col tema del volume (ad ogni modo entrambi i genitori della piccola peste lavorano così come la babysitter o la maestra).

Sul tema del lavoro vertono invece le strisce di Doonesbury, strip caustica spesso a sfondo sociale e politico realizzata da Garry Trudeau.

Il volume è un bel cartonato di 368 pagine stampato prevalentemente in bianco e nero ma con alcune strisce (solitamente le tavole domenicali) a colori.

Pubblicato il 17/02/2006 in edicola in allegato al giornale La Repubblica.

Elenco delle storie presenti sul volume:

(22/02/2012)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Lavoro
anno:
2006
pagine:
368

Schede consigliate

naruto_ico_1.jpg
collane, riviste e fanzine
Naruto
luci_amalou.jpg
collane, riviste e fanzine
Le luci dell'Amalou