Post Coitum - Satire di un Tardo Impero

Post Coitum - Satire di un Tardo Impero di Makkox

[albo]

Post Coitum - Satire di un Tardo Impero


Galleria immagini

Giunge in libreria nell'ottobre 2011 Post Coitum - Satire di fine impero, un bel volume antologico che raccoglie una selezione delle migliori vignette di satira (prevalentemente) politca realizzate da Makkox per il giornale online Il Post (le vignette di Makkox sono visibili all'indirizzo www.ilpost.it/makkox) a partire dal settembre 2010. Si tratta di uno splendido volume, brossurato con alette, corposo (260 pagine) dal grande ed insolito formato (18x34 cm) pensato appositamente per riproporre le vignette a sviluppo verticale nate per il web. Il volume è a colori, di pregevole fattura, stampato con gran qualità.

Post Coitum è suddiviso in 7 atti che a loro modo (trattandosi in realtà di vignette autoconclusive) narrano le progressiva decadenza di un pluriennale impero politico italiano. Ognuno di questi capitoli è introdotto da una illustrazione di Makkox in bianco e nero. Le vignette ospitate sul volume ovviamente non interessano solo Berlusconi, i suoi ministri e le sue attività di governo bensì tutte le parti politiche, comprensive di terzo polo e opposizione. Inoltre alcune vignette riguardano politica, guerra ed altre vicende di carattere internazionale ed occasionalmente cronache non politiche. E' però evidente che la squadra di governo sia inevitabilmente la più colpita dalla satira e che la parte del leone all'interno del volume la faccia Silvio Berlusconi (raffigurato costantemente con vertiginosi tacchi a spillo, anche quando è in pantofole).

Trattandosi di satira politica è evidente come alcune vignette siano destinate a perdere una parte della loro efficacia col passare del tempo, essendo legate al contesto storico e politico di riferimento e spesso a specifici avvenimenti o esternazioni. Per questo per ogni vignetta è presente, oltre alla data di pubblicazione, una didascalia che fornisce dettagli sul fattore scatenante della vignetta, consentendo così di comprendere (anche rileggendo il volume a distanza di anni) il riferimento presente dietro ogni vignetta. Peraltro tale didascalia, oltre a dare indicazioni sul contesto di riferimento, è spesso l'occasione per una ulteriore dose di satira.

La maggior parte delle vignette pubblicate si sviluppa in un'unica pagina, ma non mancano le vignette a scorrimento verticale (in cui Makkox eccelle). Purtroppo in volume le vignette lunghe dalla lettura verticale non rendono lo stesso effetto che garantiscono sul monitor, dovendo adattarsi ai limiti della carta stampata. Pensate per il web, una volta frammentate in più pagine non riproducono pienamente il senso dello scorrere del tempo o del movimento nello spazio con la stessa precisione ottenuta sul web. Il risultato è comunque estremamente godibile e di grande impatto.

Spesso nelle vignette di autori di satira l'elemento fondamentale è il messaggio finale che si vuole lanciare e per questo alcuni di questi autori non curano troppo il disegno, riproponendo in maniera abbastanza consueta personaggi, motivi e ambientazioni (il più delle volte in bianco e nero). La vignette di Makkox invece hanno una qualità grafica straordinaria, sono estremamente curate nella scelta di inquadrature e colori, nella riproduzione di personaggi, espressioni e ambienti, nelle invenzioni linguistiche e nelle realistiche o assurde situazioni che colgono i personaggi tra le mura della loro vita pubblica e privata, talvolta diventando vere e proprie storie brevi attraverso la tecnica tipicamente web della pubblicazione a scorrimento verticale. Il punto di forza di Makkox è proprio quello di individuare nuovi punti di vista e prospettive da cui osservare le cose. Il volume, sfavillante di colori e di ottimi disegni, è quindi un piacere estetico per gli occhi già prima di divenire, al momento della lettura, un esilarante ed amaro ritratto dell'Italia più recente.

Le vignette raccolte nel volume partono dal 23 settembre 2010 ed arrivano al 15 agosto 2011. In apertura e chiusura dell'albo sono inoltre presenti alcune altre vignette realizzate appositamente per il volume.

Il volume esiste in 2 versioni, quella classica distribuita nelle librerie, del costo di 24,90 euro, riconoscibile dalla copertina bianca, di ottima qualità e fattura, ed una versione extra lusso, che si contraddistingue dalla copertina nera, stampata su carta di elevatissima qualità in edizione limitata in appena 200 copie. Quest'ultima edizione è stata venduta direttamente da Makkox sul suo sito o nelle fiere sul fumetto a cui ha partecipato. Ogni copia di questa versione (esaurita quasi subito) è personalizzata con la colorazione manuale da parte di Makkox delle 7 immagini introduttive di ogni capitolo del volume, pagine stampate in bianco e nero proprio per questo motivo.

La prefazione al volume è firmata dal direttore de ilpost.it Luca Sofri ed è inoltre presente una introduzione scritta dallo stesso Makkox.

Storia presente sul volume:

ordinestoriafumettoautoricoloretipopagine
1Le vignette di Makkox da ilpost.itMakkoxcolore233 pagine

(17/12/2011)

comments powered by Disqus

Scheda Tecnica

albo:
Post Coitum - Satire di un Tardo Impero
data pubblicazione:
2011
editore:
pagine:
260

Schede consigliate

gor_ico_nekradamus.jpg
personaggi
Gor
citta_di_vetro_ico_1__1.jpg
graphic novel ed episodi
Città di vetro
mercurio_loi_testa_pasquino_1.jpg
graphic novel ed episodi
La testa di Pasquino